Il Sindaco di Santa Sofia rappresentante dei comuni nel Consorzio di bonifica

Il gruppo “Rilanciamo Santa Sofia” si congratula con il sindaco Daniele Atanasio Sisca per il ruolo da rappresentante dei comuni nel consiglio dei delegati del consorzio di bonifica Bacini del Mediterraneo.
Il nostro sindaco è stato eletto all’unanimità e andrà a rappresentare una vasta area di territorio come quella del consorzio.
Il suo nuovo ruolo è la sintesi di quanto noi apprezziamo: gioventù, freschezza, competenza e capacità di coesione.
Siamo certi che questo sia un altro merito, utile a rafforzare la nostra città e soprattutto utile per la cittadinanza, che potrà sempre contare sul nostro aiuto.

Columbus day, un’esperienza anche arbreshe

Negli Stati Uniti è un festività molto sentita, gli italoamericani sentono molto questa festività e sono particolarmente orgogliosi del fatto che sia stato Cristoforo Colombo, un navigatore italiano, il primo europeo a scoprire il continente americano.

Essendo un giorno di festa generale, negli Stati Uniti il Giorno di Colombo le banche, uffici postali e uffici federali sono chiusi, così come gli uffici dell’ambasciata italiana a Washington D.C. e tutti i vari consolati italiani che si trovano nel paese. Da diversi anni l’Empire State Building di New York accende le sue luci, riproducendo così il tricolore italiano.

Il territorio di Santa Sofia d’Epiro è stato ben presente nelle celebrazioni con i suoi costumi, con le sue danze, con la sua cultura, insieme alle comunità di Frascineto, San Sosti, Rose e Cosenza, per dare anche un messaggio di fratellanza universale e internazionale. Un giorno per festeggiare – quindi tutt’insieme – il compleanno dell’America ed un riconoscimento chiaro ed evidente al contributo che gli italiani d’America hanno dato allo sviluppo degli Stati Uniti, come quelli partiti dai territori di origini albanesi.

La delegazione ha tenuto a sottolineare il valore non solo simbolico del Columbus Day e l’importanza della preservazione delle nostre tradizioni in un contesto multiculturale come quello attuale. In più si richiama l’esigenza di unire le forze, affinché soprattutto i giovani possano avere una speranza e un futuro nella propria terra.

 

 

 

Mercato, il sabato per tutti

Il nostro mercato ha lo scopo di pubblicizzare e valorizzare i prodotti tipici della tradizione locale, per farli conoscere al pubblico che, molto spesso, appeezza le peculiarità, la qualità e il gusto delle produzioni della propria terra: tale manifestazione rappresenta luogo ideale per scambi culturali e commerciali.

La presenza della filiera agrituristica locale, soprattutto, incontrerà un pubblico interessato nel favorire la giusta dimensione turistica. L’agricoltura è la parte essenziale del nostro mercato, ma non di meno è l’artigianato ricco dell’enorme patrimonio delle tradizioni. Esibire, raccontare, far toccare con mano le eccellenze di una terra, significa coinvolgere il pubblico senza futili mediazioni.

Traffico, tutte le indicazioni

Il Sindaco Daniele Sisca ha così annunciato la nuova regolamentazione del traffico.
Dopo questi primi giorni di scuola e dopo aver valutato le diverse esigenze, si è pensato di apportare alcune modifiche alle precedenti ordinanze che riguardavano la regolamentazione del traffico.
Da lunedì il senso unico sarà invertito: si potrà percorrere Via Carlo Alberto dalla Chiesa soltanto in direzione Via Mustica Grande (quindi all’opposto di come lo si è percorso in questi giorni).
Questo perché gli Scuolabus, per questioni logistiche, dovranno necessariamente percorrere questo senso di marcia.
Qualora si dovessero verificare ulteriori disagi, il tratto di strada sarà completamente chiuso al traffico.
SI CHIEDE LA MASSIMA COLLABORAZIONE DI TUTTI.
Ho inoltre chiesto in via formale alla Preside la rimodulazione dell’orario scolastico per far coincidere l’orario di uscita delle scuole elementari con quello delle scuole medie per andare incontro alle numerose famiglie che hanno espresso seri disagi per l’orario di uscita attuale.

Santa Sofia rappresentata al convegno nazionale Anci

In Sardegna  ad Olbia, la decima Assemblea Nazionale Anci Giovani ha registrato la presenza della consigliera Nunzia Spagnuolo e del sindaco Daniele Sisca:” Quest’anno il titolo dell’Assemblea è #ManteniamoLePromesse, uno slogan che deve fungere da monito nell’azione amministrativa di chi quotidianamente è impegnato nella gestione dei propri comuni”.

Definire politiche che incidano direttamente sulla vita dei cittadini ė stato l’obiettivo dei partecipanti, che ricordiamo sono gli amministratori under 35 in Italia.
Per prima cosa i giovani amministratori intendono, da qui ai prossimi tre anni, promuovere interventi sul patrimonio edilizio per centrare l’obiettivo del 43% di strutture pubbliche ad energia sostenibile entro il 2030. Sempre in tema energetico gli amministratori under 35 si impegnano realizzare in tempi brevi, e con il supporto di fondi europei, almeno un edificio ad emissioni zero, promuovendo al tempo stesso modelli di comunità energetiche locali e criteri minimi ambientali per la progettazione e costruzione di opere pubbliche.
Sul tema ambientale i firmatari del Manifesto di Olbia sono intenzionati a introdurre nei programmi di governo i piani di gestione del verde pubblico per facilitare tipologie vegetali autoctone e promuovere nei Comuni la nascita nelle città di corridoi ecologici. Azioni anche per migliorare la rete idrica e di depurazione, al fine di tutelare da un lato il bene comune acqua e dall’altro efficientare il servizio con un occhio particolare alla cura dell’ambiente. E poi il tema plastic free. Su questo i giovani amministratori italiani vogliono portare da 60 a 600 il numero dei Comuni che hanno deciso di anticipare la direttiva europea che, dal 2021, vieterà l’utilizzo e la commercializzazione di stoviglie monouso in plastica, in favore di stoviglie usa e getta biodegradabili.
Infine i trasporti e la partecipazione dei cittadini. Sul primo punto gli amministratori under 35 introdurranno nelle amministrazioni in cui amministrano la figura del mobility manager per agevolare la vita dei cittadini che quotidianamente si spostano nelle aree urbane. A questo si aggiungeranno modelli innovativi ed efficienti per meglio organizzare la mobilità per quanto riguarda le merci.
La partecipazione dei cittadini nei Comuni, invece, sarà promossa attraverso percorsi di co-progettazione e co-gestione dei servizi, allargando la platea dei cittadini da coinvolgere, migliorando i sistemi di comunicazione soprattutto verso le fasce deboli e rafforzando le competenze innovative nella valutazione delle politiche pubbliche. Su www.anci.it peraltro è possibile scaricare il documento e leggere la cronaca della X assemblea di Anci Giovani. Nella foto una delegazione di giovani Sindaci e Consiglieri Comunali calabresi che hanno partecipato all’evento.

 

Lombricoltura a Santa Sofia d’Epiro

Allevamento lombrichi: attività innovativa e forma di investimento alternativo. Di questo si è parlato in un convegno nella sala dell’Accademia della Musica, dal titolo Lo Scarto come risorsa, Lombricoltura un’attività sostenibile ad alto rendimento.

Con il termine “lombricoltura” si indica l’allevamento dei lombrichi. Un’attività innovativa, accessibile a tutti coloro interessati ad un investimento alternativo. La lombricoltura è la giusta risposta per chi vuole reperire materia organica trasformando residui di origine animale e vegetale. Questo tipo di allevamento ha il vantaggio di essere ecologica ed è possibile praticarla come attività hobbistica, in piccolo per concimare il proprio orto, oppure decidere di investire piccole cifre iniziali per avviare un’attività produttiva. Risulta un’attività accessibile a tutti, non occorrono strutture particolari né terreni specifici.

Nel video le interviste a Daniele Sisca – sindaco di S.Sofia;
Natale Groccia – Cons. delegato all’Agricoltura di S. Sofia;
Fabio Barone – Presidente Conitalo; Luigi Compagnoni – Esperto di lombricoltura