Santa Sofia d’Epiro è solidale con l’Ucraina

Santa Sofia d’Epiro per l’Ucraina 🇺🇦!
Tra le diverse attività poste in essere dalla nostra Amministrazione per supportate il popolo ucraino, abbiamo anche inteso lanciare una raccolta di generi alimentari e farmaci da trasmettere nei territori colpiti dalla guerra.
Chiediamo pertanto la collaborazione delle attività commerciali del nostro comune per la raccolta del materiale.
La raccolta può essere effettuata autonomamente dalle attività e successivamente sarà da noi trasmessa, per il tramite delle autorità preposte, in territorio ucraino.
Ricordiamo inoltre che è attivo per le donazioni il numero 45525 gestito da Croce Rossa Italiana e Unicef.

 

Inoltre, il sindaco di Santa Sofia d’Epiro, Daniele Atanasio Sisca, nei giorni scorsi aveva annunciato il bel gesto di solidarietà che coinvolge l’Ucraina e il paese

 

Lunedì arriveranno nel nostro paese quattro bambini di origine ucraina che lasceranno il loro paese, i loro genitori, i loro amici e le scuole che frequentavano per trovare conforto da alcuni parenti residenti a S. Sofia.

Ho assicurato loro il nostro massimo sostegno per l’inserimento negli ambienti scolastici ed educativi ed il loro coinvolgimento in qualsiasi attività ludica che si svolgerà nel nostro paese.

Nei prossimi giorni pianificheremo altre attività di sostegno alla popolazione ucraina, sia nel nostro paese con la creazione di percorsi di accoglienza, che in territorio ucraino con la raccolta e la trasmissione di materiale e prodotti di cui si necessita.

S. Sofia è presente anche questa volta e farà sentire il suo calore in ogni modo possibile.
🇺🇦❤️

Matrimonio arbereshe, un sogno di vita per il presente

Comunicato stampa “Matrimonio Arbëreshë”
Un matrimonio arbëreshë da valorizzare, con un occhio alla tradizione e uno alla riscoperta dei valori. È questa la missione del Comune di Santa Sofia d’Epiro che, grazie al contributo Pac Calabria 2014/2020 Azione 1, e insieme a partner come il Consorzio Colline di Cosenza e della Pro Loco, vorrà privilegiare un punto di forza della sua tradizione nel corso di quest’estate.
Sarà un vero e proprio viaggio attraverso la terra sofiota, per riscoprire i luoghi, i sapori e le tradizioni del matrimonio arbëreshë, elemento caratteristico e foriero di grande fascino.
«Questo è un progetto innovato – ha dichiarato il sindaco di Santa Sofia d’Epiro, Daniele Atanasio Sisca – perché la tradizione del passato va vista e vissuta con gli occhi del presente. Ringrazio sin da ora la mia amministrazione comunale e tutti i protagonisti di quest’evento, perché vogliamo lanciare un segnale di fratellanza e speranza con la nostra iniziativa».
Ricco il programma, partendo dalla conferenza stampa che si terrà in streaming domenica 4 luglio: i protagonisti del progetto spiegheranno nel dettaglio il cartello degli eventi. Sempre domenica, si terrà una cerimonia con la donazione al Museo del Costume arbëreshë locale del manufatto sartoriale Frymere®. A donarlo, Carla Gallo – artista culturale – porgendo una testimonianza storica del vissuto albanese nel periodo della pandemia covid-19.
Altri eventi e iniziative sono in cantiere nel mese di luglio e soprattutto ad agosto, dal 1° al 31 ci sarà l’apertura in ore serali del Museo del Costume, con visite guidate che comprenderanno anche l’erbario della riserva del lago di Tarsia, nonché una mostra pittorica dell’artista Davide Palazzani.
Il 2 agosto, invece, è confermata la tavola rotonda nei locali della biblioteca civica “Angelo Masci”, mettendo al centro del dibattito la tutela della minoranza arbëreshë e il suo ruolo sia nel passato che nell’attualità.
Il 10 agosto nella splendida cornice di piazza Sant’Atanasio si terrà una serata speciale con la sagra dell’eccellenze tipiche locali, per rivivere i gusti e i sapori di un tempo, grazie anche al supporto del Consorzio Colline di Cosenza.
Il gran finale è previsto per il 19 agosto con la vera e propria rappresentazione del matrimonio arbëreshë. Il rito e la sua rievocazione saranno un’attrattiva importante sia per le comunità locali, nonché per i turisti. Consapevoli di vivere – nel presente – qualcosa di unico e affascinante proveniente da una tradizione ricca e meravigliosa.
Tutti i lavori saranno seguiti con attenzione dallo staff comunicativo, che terrà aggiornato i canali social dell’Ente.

Amministrazione Comunale Santa Sofia d’Epiro
02/07/2021
Ulteriori info sui canali social: https://www.facebook.com/ComuneSantaSofiadEpiro/
https://www.instagram.com/comune_santasofiadepiro/?hl=it

Moby Prince, Santa Sofia d’Epiro chiede giustizia – VIDEO

Sabato 17 aprile 2021, alle ore 21.00, prima dello spettacolo Teatrale “M/T Moby Prince”, sui canali istituzionali dell’ente si è svolto un incontro telematico sull’argomento Moby Prince.

Come già anticipato nelle iniziative, vogliamo giustizia per Nicodemo Baffa e per le altro 140 persone che morirono per motivi poco chiari ancora oggi.
Nel video, le testimonianze del sindaco Daniele Atanasio Sisca, di Sara Baffa – figlia di Nicodemo – e di Marta Pettinari attrice e coautrice dello spettacolo e dall’associazione “140-Familiari delle vittime del Moby Prince”.

Si lavora per progetti in tutto il paese

E’ terminata la fase progettuale degli interventi di messa in sicurezza delle aree di “Via Moroiti, Via Trieste, Villa Comunale e Parco Fluviale” e a breve partiranno i lavori.
Il progetto prevede interventi di messa in sicurezza di tali zone con particolare riferimento alla Villa Comunale e al Parco Fluviale (tra Via Trieste e Via Mustica Grande).
Con tali interventi si renderanno queste aree più funzionali e fruibili, valorizzando soprattutto la villa comunale (punto di riferimento per i nostri bambini) e l’area del parco fluviale (tra Via Trieste e Via Mustica Grande).
L’importo stanziato dei lavori è di 700.000,00 euro a valere su un finanziamento del Ministero dell’Interno intercettato dalla nostra Amministrazione lo scorso anno.
Anche questo progetto ha subito un rallentamento a causa dell’emergenza pandemica ma si cercherà di appaltare i lavori nel minor tempo possibile.

Miglioramento centro storico, presto gli interventi

Il Comune di S. Sofia d’Epiro è rientrato nella prima selezione nazionale del progetto denominato “Salvaguardia, valorizzazione e miglioramento sismico dei centri storici”, un’iniziativa – curata da ANCI Comunicare – legata alle opportunità offerte dal Sisma Bonus.
Il nostro Comune, collocato in zona sismica di rischio elevato, potrà beneficiare di interventi di miglioramento sismico presso le abitazioni private dei centri e borghi storici nei comuni con meno di 5000 abitanti.
Lo rende noto il sindaco Sindaco Daniele Atanasio Sisca che in data odierna ha ricevuto la comunicazione.
È un’opportunità per il nostro Comune che potrà attuare interventi di riqualificazione e di messa in sicurezza di unità abitative collocate nel centro storico, cercando di contrastare, così, il triste fenomeno dello spopolamento.
Il progetto – attuato dalla società M3S, in collaborazione con le facoltà di ingegneria dell’Università degli Studi di Roma 3 e dell’Università dell’Aquila – prevede l’attuazione un piano di diagnostica, miglioramento sismico e monitoraggio delle abitazioni.

Lettera del sindaco ai sofioti

LETTERA APERTA DEL SINDACO DANIELE ATANASIO SISCA AI SOFIOTI.

Un anno trascorso da dimenticare ma un 2021 colmo di speranza.

 

Ho difficoltà a pensare al 2020 e fare la sintesi di quanto accaduto.

Non voglio ricordare i tanti momenti bui che abbiamo vissuto.

Non voglio pensare a quel fatidico 3 marzo in cui fui costretto ad emettere un’ordinanza che disponeva la chiusura delle scuole.

Non voglio ricordare le tantissime telefonate della gente impaurita che chiedeva aiuto, sostengo, rassicurazioni.

Non voglio pensare ai funerali dei nostri concittadini celebratisi, in alcuni casi, senza la presenza neppure dei familiari più cari.

Non voglio pensare alle celebrazioni del nostro patrono Sant’Atanasio che si sono svolte “a porte chiuse” e alla sola presenza delle autorità.

 

Vorrei che questo anno non fosse mai trascorso o che, al massimo, fosse solo un brutto ricordo vissuto.

L’augurio è quello di inaugurare il 2021 come l’anno della rinascita sociale, culturale e soprattutto economica.

Anzi, dobbiamo cogliere quanto accaduto per ricostruire e tornare più forti e tenaci di prima.

Il 2021 sarà anche l’anno in cui il nostro progetto politico inizierà a prendere forma.

Anche se a rilento, proprio a causa della pandemia, abbiamo da poco avviato importanti cantieri che, nei prossimi mesi, porteranno alla luce diverse opere. Prime fra tutte, l’ampliamento e la riqualificazione del cimitero comunale, il parco fluviale, così come importanti opere che riguarderanno la viabilità nelle frazioni e il piano di rigenerazione urbana, in modo da offrire un volto nuovo al nostro paese.

 

L’augurio più sentito oggi lo rivolgo alle persone che fanno parte di questo progetto, alla Giunta comunale e all’intero consiglio. Al vicesindaco Vincenzo Sanseverino, a Rossella Sica e Nunzia Spagnuolo, ad Antonello Gradilone, Carmine Paldino, Livio Augusto Caravona e Natale Groccia.

È grazie a loro se siamo riusciti a superare una pandemia che ha messo a dura prova l’intera popolazione mondiale.

Un pensiero particolare va a tutte le famiglie sofiote che hanno combattuto in prima persona contro il virus nonché alle tante persone sottoposte a quarantena domiciliare.

Un fiore per tutti i sofioti che in questo anno ci hanno lasciato.

Un augurio speciale agli anziani e agli ammalati, affinché il nuovo anno possa loro portare serenità e sollievo.

Un augurio ai nostri bambini, i primi a pagarne le conseguenze di questa pandemia.

Un augurio ai sofioti che vivono lontano che stanno soffrendo ancora di più la lontananza dei propri cari.

 

Giungano a tutti i sofioti i miei più calorosi e affettuosi auguri.

Con il cuore BUON 2021

Un aiuto per commercianti e famiglie

Da Santa Sofia d’Epiro arrivano aiuti per le attività commerciali e per le famiglie in difficoltà. Lo ha annunciato il giovane sindaco, il trentenne Daniele Atanasio Sisca: “Sicuramente portiamo buone nuove in questo periodo, programmando la ripartenza del nostro paese. Abbiamo approvato nei giorni scorsi un importante piano di aiuti ad imprese e famiglie in difficoltà. Si tratta di due distinti avvisi pubblici che prevedono: 500,00 euro a fondo perduto per le attività artigiane e commerciali del Comune di S. Sofia d’Epiro; nonché sostegno alimentare alle famiglie in difficoltà tramite consegna diretta di beni per il periodo natalizio e contributo “una tantum” tramite l’erogazione di buoni spesa. Prossimamente saranno pubblicati entrambi gli avvisi con tutte le informazioni dettagliate per poter accedere ai contributi”.
Il gruppo di maggioranza ha inoltre recepito il periodo chiedendo ai sofioti di scegliere la filiera locale anche per queste feste: ” Anche per fare un regalo, o per far sentire il nostro calore a chi ė lontano, scegliamo qualcosa che viene prodotta in città. Guardate con fiducia a quanto riusciamo a produrre con sacrificio, i nostri artigiani stupiscono per la qualità delle loro opere, anche per quelle che possono servire nella vita quotidiana. Soprattutto in questo periodo, le nostre medie e piccole attività commerciali mantengono più risorse sul territorio e così anche gli utili restano sul posto.
Per Natale, pensiamo a chi ci mette il cuore. Pensiamo al nostro paese, ai nostri commercianti, al nostro presente e al nostro futuro”.

Natale nel Borgo, insieme alla comunità

Natale nel Borgo” è la kermesse di eventi che si terrà nel Comune di Santa Sofia d’Epiro dal 13 dicembre sino alla vigilia dell’Epifania per festeggiare con spirito natalizio insieme alla comunità, con l’aiuto della Pro Loco. L’augurio del sindaco Daniele Atanasio Sisca e di tutta l’amministrazione comunale è che si possa vivere appieno lo spirito natalizio, all’insegna dei valori veri e dell’amicizia, anche come buon auspicio per il 2020 che verrà, ricco di salute, felicità e nuove speranze. Il ricco cartello di iniziative e appuntamenti vuole accontentare un po’ di tutti, con un occhio di riguardo ai più piccini, ma anche ai momenti di aggregazione che riguarderanno la solidarietà, nonché le componenti artistiche con spazio per quanti hanno talento. Il nostro obiettivo è di fare in modo che concretamente il Natale rechi con sé tutti gli aspetti positivi possibili, dando un messaggio di speranza e di aiuto, cercando di festeggiare tutti insieme e mostrando così il lato migliore di ognuno di noi. “Natale in borgo” vuole così essere da traino per portare turismo in città e aiutare così anche i commercianti, le botteghe e quanti offrono le tipicità del Natale. Proprio per questo, ringraziamo tutti quelli che, a vario titolo, ci aiutano e ci aiuteranno per questa edizione di “Natale nel Borgo”, la prima di una lunga serie a Santa Sofia d’Epiro.

Comunicato Stampa Amm.Com. Santa Sofia d’Epiro    / 9-12-2019



Contatti