Il de.co. un obiettivo per rilanciare l’agricoltura.

 

 

Nell’ultimo consiglio comunale, svolto in videoconferenza, Santa Sofia d’Epiro tra le altre cose ha deliberato positivamente sull’istituzione dei Deco, con il supporto dei consiglieri Natale Groccia e Nunzia Spagnuolo. La Denominazione Comunale “De.Co.” ha l’obiettivo di censire e valorizzare quei prodotti agroalimentari e le tradizioni legate alla storia e alla cultura del territorio comunale, così da promuoverle e garantirne la sopravvivenza e attraverso essa si mira, quindi, a valorizzare le risorse del territorio e a  salvaguardare le peculiarità produttive locali, rappresentando un efficace strumento di promozione dell’immagine del Comune da cui possono derivare importanti occasioni di marketing territoriale con ricadute positive sull’intera comunità.

Possono ottenere l’iscrizione nel pubblico registro De.co. gli operatori economici quali singoli produttori, imprese agricole, artigianali e commerciali che svolgono la produzione dei prodotti nell’ambito del territorio comunale.

L’iscrizione può essere concessa per molteplici categorie di prodotti agro-alimentari, per i quali si propone un elenco che può essere senza dubbio ampliato, in quanto la De.Co. potrà includere anche altre categorie di prodotto, purché in possesso dei requisiti a tal fine richiesti. Nei parametri rientreranno sicuramente:

– carni fresche di qualsiasi specie animale e loro preparazioni;

– salse e condimenti;

– formaggi e altri prodotti derivati dal latte;

– prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati (olio, vino ecc);

– paste fresche, prodotti della panetteria, della gastronomia, della biscotteria, della pasticceria, della confetteria e della gelateria;

– preparazioni di pesci e crostacei;

– prodotti di origine animale;

– piatti tradizionali della cucina sofiota;

– bevande analcoliche, alcoliche, distillati, liquori e cocktail

Ovviamente, all’interno dei De.Co. possono essere compresi anche i prodotti artigianali ottenuti dalla lavorazione di elementi presenti in natura (es. pietra, legno, ecc…), tipici del territorio comunale