L’impegno del sindaco Sisca: “Lavoreremo per il bene di Santa Sofia d’Epiro”

Discorso del sindaco di Santa Sofia d’Epiro, Daniele Atanasio Sisca

Consigliere e consiglieri comunali,
cittadine e cittadini,

Quest’oggi il nuovo consiglio comunale democraticamente eletto dal popolo nella tornata elettorale dell’8 e 9 giugno scorsi entra nel pieno dei suoi poteri e delle sue funzioni.
E un momento importante e solenne che abbiamo voluto condividere con tutti quanti voi in questo caratteristico luogo, dinnanzi il palazzo Municipale che è la casa di tutti i cittadini sofioti. Il luogo dove questo consiglio prenderà le decisioni per la vita della nostra comunità.

Prima di ogni cosa permettetemi di ringraziare tutti coloro che ci hanno affiancato nel periodo della campagna elettorale. Un periodo che abbiamo vissuto in maniera entusiasmante e straordinario raccogliendo l’affetto e il calore di tutta la cittadinanza.

E quindi grazie a tutti coloro che ci hanno supportato, chi logisticamente, chi moralmente. Grazie alle tante persone che pur non avendo nessun ruolo all’interno del gruppo ci hanno aiutato a trasmettere il nostro messaggio.

Grazie a tutti i candidati della nostra lista, coloro che oggi siedono in questo consiglio comunale e coloro che non sono stati eletti e che, a seguito della consultazione elettorale, lasciatemelo dire, hanno dimostrato serietà e spirito di gruppo, mettendo da parte egoismi e favorendo lo spirito di gruppo. Ed anche insieme a loro continueremo a lavorare. Essere eletti, seppur rimane l’obiettivo primario di un candidato, non è sicuramente l’unico e, difatti, l’aver contributo a portare alla vittoria il nostro gruppo merita uguale riconoscimento e gratitudine da parte mia.

Un grazio particolare consentitemi di rivolgerlo ad una persona che ha rappresentato, durante il mio primo mandato, una spalla forte su cui poggiare e che sono sicuro lo stesso sarà per questa legislatura.
Grazie a Vincenzo Sanseverino.
Una persona che si è spesa e sta continuando a spendersi oltremodo per il nostro paese, per i più deboli, per i più bisognosi.
Vincenzo in questo non sta attraversando un bel periodo, noi gli rinnoviamo tutta la nostra vicinanza e lo ringrazio di cuore per essere oggi qui dimostrando ancora una volta il suo forte senso di attaccamento al dovere e alle istituzioni.

La nostra coalizione è stata eletta con la percentuale di consensi più alta della storia e ciò mi porta a fare alcune considerazioni.

Innanzitutto questo ci induce a pensare che va concretizzandosi quella nostra volontà, già espressa all’inizio dello scorso mandato, di giungere alla cosiddetta pace sociale, di arrivare ad un paese unito, solidale e politicamente pacifico.
E credetemi, questa è la nostra soddisfazione più grande.

Ma questo dato deve soprattutto spronarci, e mi rivolgo ai miei colleghi consiglieri, a fare ancora di piu’ e ancora meglio.

Siamo consapevoli di non essere stati perfetti e di aver, probabilmente, commesso alcuni errori, ma cercheremo in questo secondo mandato di migliorarci e di non ripetere eventuali errori commessi.
Per quanto mi riguarda sento sempre forte sulla mia spalla il peso di questa fascia tricolore che dal primo momento non è mai diminuito e così continuerà ad essere per il prossimo quinquennio.
Continuerò a rappresentare questa meravigliosa comunità in ogni sede possibile, continuerò a portare le vostre istanze nelle sedi opportune, continuerò a mettere il cuore in ogni attività che faremo.

La squadra di governo che mi affiancherà è caratterizzata da qualità, competenza e adeguata esperienza per amministrare il nostro comune e la nostra comunità.
Queste persone, che già in questi primi giorni hanno dato dimostrazione di come tengono a cuore il bene della nostra comunità, sapranno spendersi e impegnarsi nei settori di loro specifica competenza per sfruttare al meglio le risorse della nostra comunità.

Lavoreremo per voi e insieme a voi.
Lavoreremo con le associazioni sofiote che in questi anni ci hanno aiutato a fare emergere la bellezza del nostro paese, così come continueremo a supportare ogni gruppo o comitato di persone che si adopera per realizzare qualcosa nel nostro paese, e lo faremo già da quest’estate con le diverse iniziative che già sono state proposte.
Continueremo a collaborare con le Forze dell’Ordine – che ringrazio sentitamente – quale presidio di sicurezza e legalità nel nostro territorio e con la nostra Parrocchia.
Saremo aperti a tutti coloro che vorranno dare il loro contributo per il bene della nostra cittadina.

Staremo vicino agli anziani, ai diversamente abili, alle persone più bisognose, così come cercheremo di supportare e aiutare le attività commerciali, artigianali, industriale e agricole del nostro paese.

Particolare attenzione al mondo scolastico, culturale e turistico, con la prosecuzione dei progetti già avviati e con la promozione di altri che contribuiranno a far conoscere e apprezzare il nostro paese all’infuori dei confini comunali.

Porteremo avanti le opere pubbliche avviate per continuare a far progredire e sviluppare il nostro paese.
In ogni settore faremo sentire la nostra presenza.

Stiamo vivendo tempi non belli; la crisi economica che incombe nelle nostre famiglie, l’aumento sconsiderato dei prezzi, le conseguenze del conflitto russo-ucraino, non ci permettono di stare tranquilli, ma faremo in modo che questi effetti negativi non si riversino ulteriormente sui nostri cittadini, proprio come abbiamo cercato di fare finora.

Sarò il Sindaco di tutti e questa sarà l’Amministrazione di tutti.
Continueremo nell’impegno già preso e portato a termine nel primo mandato: quello di non fare distinzioni tra elettori e non elettori del nostro gruppo.
La campagna elettorale è terminata il 7 giugno scorso e dal 10 giugno, con il responso delle urne, non vi deve essere, tra maggioranza e minoranza, nessun altro obiettivo se non il raggiungimento del bene di questa meravigliosa comunità.
E da qui, il mio appello alla minoranza consiliare, quello di condurre il vostro ruolo con lealtà e correttezza, mentre noi ci impegniamo sin da ora ad essere collaborativi e aperti verso il vostro ruolo.

Avverto oggi, in seguito al mio giuramento di fedeltà alla Repubblica e alla Costituzione, la stessa emozione e la stessa commozione che ho avvertito 5 anni fa in occasione dell’insediamento del precedente consiglio comunale.
Sinonimo questo che nulla è mutato nella testa e nel cuore.

Inizia oggi un percorso che proseguirà in continuità con gli ideali e i valori che ci hanno contraddistinto in questi anni e che sono stati ampiamente apprezzati dalla cittadinanza tramite il responso delle urne.

A voi cittadini chiedo di starci vicino, di supportarci e sostenerci, proprio come avete egregiamente fatto finora.

Noi invece faremo di tutto per contraccambiare l’immenso consenso che ci avete accordato.

Cercheremo, tutti insieme, di non deludervi e di continuare a costruire un paese bello e solidale, un paese accogliente, un paese a misura d’uomo.
Grazie averci consegnato la vittoria più larga di sempre!
Buon inizio di consiliatura a tutti.

Viva S. Sofia e W i sofioti.

Il sindaco Daniele Atanasio Sisca



Contatti